Come funziona il Poker Cash: differenze tra il "cash game" e i tornei a montepremi

il cash poker

Il poker cash rappresenta la forma più naturale del gioco del poker, nel quale ogni giocatore si siede al tavolo con i propri soldi ed è libero di abbandonare la partita in ogni momento e con qualsiasi ammontare di fiches

Questo tipo di gioco, già consolidato nelle poker room ".com" da anni, è finalmente disponibile anche nelle poker room italiane regolamentate dal Monopolio di Stato. Vediamo quali sono le peculiarità del cash game e del gioco a montepremi online.

Nel cash game, a nostro avviso la vera forma del poker, i giocatori non devono acquistare l'accesso al torneo pagando un buy-in, ma possono sedersi al tavolo e utilizzare direttamente i soldi a disposizione nel loro conto di gioco per effettuare le puntate. In parole semplici, equivale a sedersi al tavolo e giocare con i soldi che si hanno nel portafoglio.

La scelta del tavolo a cui partecipare è vincolata alla posta messa in palio e al valore dei bui. Nel momento in cui si sceglie di sedersi ad un tavolo, è necessario decidere anche qual è l'importo in denaro con cui vogliamo giocare. Generalmente il limite minimo è 20 volte il valore del big blind, mentre il limite massimo è 100 volte il big blind.

Facciamo un esempio: in un tavolo No Limit Hold'em €1/€2 il buio vale 1€, il controbuio e la puntata minima 2€, la posta minima 20€ e la posta massima 200€. Quindi i giocatori possono sedersi al tavolo con un ammontare di chips che varia tra i 20€ e i 200€.

Nel poker cash il valore dei bui rimane sempre lo stesso. Al contrario della modalità a montepremi, che prevede l'aumento dei bui ad intervalli di tempo regolari, il cash game prevede che il livello delle puntate obbligatore sia fisso.
Inoltre, ogni giocatore ha la possibilità di sedersi e lasciare il tavolo in ogni momento, senza dover sottostare ad alcun vincolo temporale.

Facciamo un altro esempio: un giocatore decide di partecipare ad un tavolo NL Hold'em €1/€2, iniziando la partita con uno stack pari a 50€. Dopo aver partecipato ad un certo numero di mani ed aver incrementato lo stack fino a 70€, il giocatore è libero di abbandonare il tavolo, e al suo bankroll vengono sommati questi 70€, cioè l'equivalente delle chips in suo possesso al momento in cui ha lasciato la partita.

Ovviamente il cash game è strutturato su diversi livelli, a partire dai tavoli "micro" €0.05/€0.10, fino ai tavoli "alti" €5/€10, con posta massima per ogni sessione di gioco pari a 1000€. Tutte le varianti di poker Limit, No Limit e Pot Limit possono essere giocate nella modalità cash.

Le differenze tra poker cash e tornei a premi:

La modalità di gioco cosiddetta "a montepremi", prevede in sostanza l'acquisto di un ticket che permette di partecipare ai tornei il cui valore, indicato dal buy-in, è compreso tra 0.50€ e 100€ (nei prossimi mesi questo limite verrà probabilmente esteso a 250€). Il prezzo del buy-in, al netto della commissione trattenuta dalla poker room, va a costituire un montepremi che viene frazionato e messo in palio per i giocatori che si classificano nelle migliori posizioni.

Le chips che vengono "consegnate" al giocatore quando si siede al tavolo non rappresentano quindi del denaro vero, ma soltanto gettoni che permettono di confrontarsi con gli avversari, poichè l'unico modo di ricevere un premio in denaro è quello di raggiungere una delle posizioni che prevedono il pagamento di una frazione del montepremi in palio.

Si tratta in pratica di un gioco a eliminazione. Il valore dei bui aumenta ad intervalli di tempo regolari e ovviamente i giocatori non possono lasciare il tavolo fino al termine del torneo, o almeno finchè non vengono eliminati da un avversario. Abbandonare la partita infatti equivale a rinunciare a tutto il proprio stack.

I tempi di gioco, il rischio e il rake:

I tempi di gioco, solitamente molto lunghi nei tornei a montepremi, possono essere gestiti nel poker cash a completa discrezione di ogni giocatore e seconda delle proprie esigenze, dal momento che è possibile giocare per 5 minuti o per ore senza alcun vincolo.

La struttura di gioco del poker cash è intrinsecamente più rischiosa rispetto alle altre modalità di gioco: il fatto di sedersi al tavolo con i propri soldi a riempire lo stack necessita una scelta del tavolo adatta alle proprie possibilità economiche e un controllo emotivo molto forte.

D'altra parte, bisogna dire che, così come le perdite, anche le vincite realizzabili nel cash game sono decisamente più elevate rispetto alle altre tipologie di gioco.

Infine, una considerazione sulla commissione richiesta dalle poker room: nel cash game viene trattenuta una percentuale del piatto al flop in ogni mano, mentre nel gioco a montepremi viene trattenuta una parte del buy-in del torneo.

Torna all'indice delle risorse sul poker